Faq

L’ozono contenuto nei prodotti può avere controindicazioni o effetti collaterali sulla pelle?
No, l’ozono è ossigeno attivo, e pertanto non ha di per sé alcuna controindicazione. Talvolta ci possono essere delle pelli sensibili ed allergiche a determinati componenti utilizzati in cosmetologia, tuttavia i nostri prodotti non contengono parabeni e sono formulati essenzialmente con componenti naturali. Si consiglia di leggere sempre l’INCI riportato sulle confezioni.

Quanto durano i vostri prodotti dermocosmetici all’ozono?
Se chiusi e conservati adeguatamente, in luogo asciutto e lontano da luce e fonti di calore, hanno una durata di circa tre anni. Una volta aperti, come riportato in etichetta, si conservano per 12 mesi circa.

Perché il vostro olio ozonizzato è di qualità superiore rispetto ad altri?
Perché il nostro olio è il Bioperoxoil, coperto da brevetto, e caratterizzato da un elevato numero di perossidi e dalla liberazione di diversi ozonuri intermedi: quindi un olio ozonizzato dalle caratteristiche qualitative superiori, che lo rendono idoneo anche per uso terapeutico.

Che attinenza hanno i prodotti di dermocosmesi all’ozono con l’ozonoterapia?
L’applicazione locale degli oli ozonizzati produce risultati paragonabili ai trattamenti di ozonoterapia gassosa in molte patologie, anche se a volte i tempi di trattamento sono più lunghi. Questo fenomeno è probabilmente dovuto ad un minore potenziale ossidante e ad un più basso effetto sistemico dell’olio ozonizzato, rispetto ad Oз.

Ho visto che il gel filler che sto usando tende a scurire con il tempo. E’ normale?
Si, è del tutto normale che il gel filler, così come anche gli altri nostri prodotti, in presenza di luce e con il tempo tendano a scurire un po’ e ad assumere una pigmentazione giallastra. Ciò avviene perché sono realizzati in manifattura artigianale, con sostanze vegetali e naturali, e contengono pochi conservanti.

L’ozono presente nell’olio ozonizzato come fa a penetrare negli strati sottocutanei?
Gli ozonidi penetrano sia per via follicolare, che negli spazi intracellulari dell’epidermide, perfondendo poi al derma. Il loro meccanismo di azione biologica ipotizzata sul tessuto vivente, ed in particolare sulla cellula, ha un presupposto nel basso peso molecolare e nella breve lunghezza della catena degli acidi grassi saturati dall’ozono, oltre che nell’idrofilia o affinità della molecola, che le permette di fondersi con la parete cellulare e riversarsi nel citosol, scatenando il ciclo di reazioni legate alla trasformazione dei perossidi in alcoli.

Posso utilizzare la crema snellente termogenica da me?
La crema snellente termogenica, ottima contro la cellulite, ha effetti iperemizzanti, per cui se ne consiglia un utilizzo professionale, dopo aver testato il prodotto su una piccola porzione di epidermide. Da non usarsi comunque su couperose ed in presenza di vasi capillari superficiali.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta il link Per saperne di piu'

Approvo